radioterapia effetti collateraliEffetti Collaterali della Radioterapia

Effetti Collaterali Prostata

La radioterapia per il cancro alla prostata

Viene effettuata essenzialmente attraverso due tecniche principali. La radioterapia a fasci esterni, con la quale si effuttua una irradiazione con  raggi X  con l’ausilio di un  acceleratore lineare e la brachiterapia. Con questa seconda tecnica  si procede ad inserire direttamente dentro la prostata le fonti radioattive

Radioterapia alla prostata effetti collaterali

Prima di ogni cosa è bene precisare che, come in altre tipologia di tumori, gli effetti collaterali possono variare di intensità e durata  da paziente a paziente oppure non verificarsi affatto. Nello specifico gli effetti collaterali della radioterapia della prostata possono essere acuti o postumi.

- Gli effetti collaterali acuti compaiono durante il ciclo radioterapico per poi scomparire rapidamente  al massimo nel giro di un mese e mezzo dal termine delle sedute radioterapiche. I principali effetti collaterali sono:

  • La cistite con un aumento considerevole della frequenza ad urinare;
  • Problemi all’intestino, diarre, bruciore anale.

- Gli effetti collaterali postumi si possono manifestare molto tempo dopo la conclusione dell’ultimo ciclo di radioterapia, addirittura, anche dopo anni e consistono principalmente in:

  • Disfunzione erettile con conseguenza incapacità di raggiungere erezioni soddisfacenti, difficoltà al raggiugimento dell’orgasmo;
  • Riduzione nella produzione del liquido seminale. Nei casi più gravi si puà anche verificare l’assoluta assenza dello sperma;
  • Infertilità temporanea;
  • Meteorismo.
Like it.? Share it: